CONVEGNO
“Scienze Motorie e Sport verso le Universiadi Invernali Tarvisio 2003”


ALLENAMENTO DELLA FORZA E TRANSFER TECNICO:
TEORIA E PRATICA


Gemona del Friuli, 20-21 ottobre 2001
  Auditorium I.P.S.I.A. D'Aronco






(nella foto in allegato, da sinistra a destra, Verkhoshanski, Di Prampero, Baraldo, il Sindaco di Gemona Disetti ed il Preside dell’IPSIA Seravalli )


COMUNICATO STAMPA:

Si è tenuto a Gemona il convegno "Scienze Motorie e Sport verso le Universiadi Invernali Tarvisio 2003", organizzato dall’I.P.S.I.A. D’Aronco di Gemona, dall’A.P. Tarvisiano, dal Centro Studi e Ricerce FIDAL e dalla Rivista N.A.F. Udine, con la collaborazione del Comune di Gemona, del Corso di Laurea in Scienze Motorie dell’Università di Udine, i Comitati Regionali di FIDAL e FISI, il Comitato Organizzatore Universiadi Invernali 2003 e il Liceo degli Sport Invernali di Tarvisio.

Allestimento complesso, dunque, non tanto per la tematica affrontata nei due giorni di convegno – allenamento della forza e transfer tecnico: teoria e pratica – e la presenza di quasi 170 partecipanti , quanto per la bontà dei relatori, sintetizzata dalla presenza di un autentico guru quando si parla di forza come capacità fisica, ossia il russo Yuri Verchoshanski, oggi consulente scientifico della Scuola dello Sport del CONI . Accanto a lui Pietro Enrico di Prampero (presidente del Corso di Laurea in Scienze Motorie a Gemona), Mario Marella (responsabile del laboratorio di metodologia dell’allenamento del calcio presso il Centro FIGC di Coverciano), Giancarlo Pellis (docente della Scuola dello Sport del CONI), Salvatore Buzzelli (preparatore atletico professionista di Bologna ), Renzo Pozzo (Biomeccanico), Gioachino Kratter (docente di Scienze Motorie a Torino e coordinatore dei preparatori atletici delle nazionali di sci alpino) e Sergio Zanon (consulente scientifico della Scuola dello Sport del CONI).

Citazione a parte per il lungo intervento della domenica mattina di Bruno Anzile, preparatore atletico della nazionale femminile di sci alpino, e Luciano Baraldo, docente di Scienze Motorie a Gemona ,promotore primo del convegno, intervento che forse più degli altri ha centrato il tema del weekend dal momento che ha mostrato praticamente come un tradizionale allenamento per la forza possa essere trasferito al gesto tecnico sia in atlete di altissimo livello che in talenti ancora in erba.

Massimiliano Oleotto (ing. informatico)

 

NEW: a breve saranno pubblicati gli abstracts sul sito http://www.baraldoluciano.it e saranno date informazioni su come ricevere il libro degli atti.

2001© www.baraldoluciano.it